Caporalato, braccianti dell’Est sfruttati nelle campagne. In 40 nei furgoni per pochi euro all’ora

I Carabinieri del Comando Provinciale di Agrigento e del Nucleo Ispettorato del Lavoro hanno compiuto nella notte sette fermi emessi dalla locale Procura della Repubblica verso dei componenti di una organizzazione criminale che faceva giungere in provincia lavoratori dell’est con visto turistico, per poi sfruttarli nelle campagne per pochi euro all’ora. 

L’operazione denominata Ponos è partita il maggio scorso ed è stata svolta mediante intercettazioni, reiterati pedinamenti ed attraverso le riprese di sofisticate telecamere montate all’insaputa degli indagati. I Carabinieri hanno filmato, tra l’altro, come le vittime venissero stipate, anche in quaranta, all’interno di furgoni adibiti al trasporto, per poi essere costrette a lavorare nei campi, sotto il costante controllo dei caporali, anche per 10-12 ore privo di sosta, sia sotto il caldo torrido, sia con la pioggia battente.

I particolari dell’operazione saranno resi …
Leggi originale
Caporalato, braccianti dell’Est sfruttati nelle campagne. In 40 nei furgoni per pochi euro all’ora


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer