Trasporto pubblico: in Sicilia sui autobus privati in accordo torna il biglietto a bordo


Trasporto pubblico: in Sicilia sui autobus privati in accordo torna il biglietto a bordo 

Passato il via libera all’occupazione di tutti i posti, un altro segnale di normalista. Soddisfatta l’Anav

PALERMO – Da lunedì sarà possibile per gli utenti fare il biglietto cartaceo a bordo degli pulmann delle linee private, che operano con i contratti di servizio con la Regione Sicilia, dopo che alcune settimane fa era stato dato pure il via libera all’occupazione di tutti i posti a bordo.

“Nel ringraziare la Regione Sicilia per aver sbloccato pure questa situazione passato il regime di lockdown(la chiusura) – dice Il governatore di Anav Sicilia, Antonio Graffagnini – riteniamo che questa possa essere una buona notizia oltretutto per i tanti utenti più anziani che non sono abituati ad usare il web, il telefonino e il pc per la prenotazione e l’emissione on line dei biglietti di trasporto. E’ un altro passo in avanti in favore di quella normalità che tutti stiamo provando piano piano a ritrovare», conclude Il governatore di Anav Sicilia. 

Intanto però c’è da registrare una richiesta a Musumeci da Giuseppe Lupo, capogruppo PD all’Ars, che vuole siano ripristianti i limiti di capienza del trasporto pubblico. «Il ministro della Salute ha ribadito l’obbligo di distanziamento di un metro sui mezzi pubblici di trasporto. Musumeci invece in Sicilia lo ha abolito, pure per gli pulmann urbani, proprio mentre arrivano i viaggiatori. Chiederò ancora a Musumeci – dice Lupo – di rivedere la sua decisione che considero rischiosa per la salute pubblica, in relazione alla necessità di continuare ad arginare la diffusione del Covid-19». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT

seguici...sullo stesso argomento