Russiagate: Procura Agrigento indaga su Mifsud, Gdf sequestra carte all’università di Agrigento

Ripetuti viaggi in Russia. E poi Malta, Usa, Inghilterra, e anche Libia, Libano e Bulgaria, quasi sempre accompagnato “da sconosciute giovani donne dell’Est”, ma anche telefoni Blackberry, almeno cinque, comprati e poi spariti nel nulla, bollette telefoniche stratosferiche, anche da 4 mila euro al mese, per telefonate fatte prevalentemente in Russia e anche in altri paesi dell’Est.

Il tutto con i soldi del Consorzio universitario di Agrigento. Il mistero su Joseph Mifsud, elemento chiave della contro-inchiesta voluta da Donald Trump sul Russiagate di cui si sono perse le tracce dalla fine di ottobre del 2017, si infittisce sempre di più e arriva fino all’Università di Agrigento che lo stesso Mifsud ha presieduto per tre anni, dal 2009 al 2012.

Le ‘spese pazze’ di Mifsud, che ammonterebbero a oltre 100 mila euro, c’è chi dice anche “200 mila euro” sono adesso finite, come …
Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Russiagate: Procura Agrigento indaga su Mifsud, Gdf sequestra carte all’università di Agrigento


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer