Pozzallo, fermato dalla Polizia un presunto scafista egiziano

La Polizia, dopo l’arrivo della nave “Asso 29” ha fermato uno scafista egiziano di 31 anni. La nave ha fatto sbarcare al porto di Pozzallo 151 migranti tratti in salvo e che viaggiavano a bordo di un gommone. I testimoni hanno raccontato di aver pagato circa 1.100 euro a testa e descritto con molta precisione il ruolo dello scafista anche prima della partenza dalle coste libiche
Al termine delle rilevazioni, la Procura della Repubblica di Ragusa ha disposto che l’indagato venisse condotto al carcere di Ragusa.
Al termine dell’accertamento dell’identità da parte della Polizia Scientifica di tutti i migranti sbarcati, gli uomini della Squadra Mobile di Ragusa hanno individuato un marocchino di 30 anni che in passato era già stato in Italia. Dalla comparazione delle impronte digitali, l’uomo aveva già commesso diversi reati in Italia e per questo era stato condannato. Considerato …
Leggi anche altri post su Ragusa o leggi originale
Pozzallo, fermato dalla Polizia un presunto scafista egiziano


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer