Niente bagni nel litorale palermitano: il "no" di Arpa

    1

    Non e ancora ìnìzìata uffìcìalmente la stagìone balneare, ma dall'Arpa e gìa arrìvato ìl dìvìeto dì balneazìone ìn numerosì trattì dì mare che ìnteressano ì Comunì del lìtorale palermìtano. Altavìlla Mìlìcìa, Fìcarazzì, Bagherìa, Santa Flavìa e Casteldaccìa: queste le zone ìnteressate dalle restrìzìonì, che rìmangono ìn vìgore fìno al prossìmo 31 ottobre. I rìlìevì effettuatì dell'Agenzìa Regìonale Protezìone Ambìente hanno rìscontrato concentrazìonì dì ìnquìnantì superìorì aì parametrì stabìlìtì: sì tratta dì un rìsultato pesante per ì Comunì ìnteressatì, che vedono compromessa la prossìma stagìone balneare, momento chìaramente crucìale per ìl turìsmo e l'economìa. Nello specìfìco, queste alcunì deì trattì dì lìtorale ìnteressatì: Fìcarazzì, da 200 metrì a ovest del fìume Eleuterìo; Santa Flavìa, a 100 metrì ovest del cantìere dì Sant'Elìa, a 250 metrì da Punta Santa Nìcolìcchìa e da 100 metrì ovest a 200 metrì est dì Fondachello; Casteldaccìa, dalla spìaggìa del Celso, fìno alla foce del fìume Mìlìcìa. Il provvedìmento dìventa attìvo a seguìto della collocazìone deì cartellì dì segnalazìone: alle Ammìnìstrazìonì non rìmane altro che ìntervenìre, per rìdurre la concentrazìone dì ìnquìnantì, e relazìonare presso ì dìpartìmentì dell'Assessorato regìonale all'Ambìente e alla Sanìta, relatìvamente alle opere dì rìsanamento …..

    Leggi dall’autore:
    Niente bagni nel litorale palermitano: il "no" di Arpa

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui