La Uil agrigentina chiede al Prefetto un incontro sulla nuova caserma dei Vigili del fuoco a Lampedusa

205
La Uil agrigentina chiede al Prefetto un incontro sulla nuova caserma dei Vigili del fuoco a Lampedusa
La Uil agrigentina chiede al Prefetto un incontro sulla nuova caserma dei Vigili del fuoco a Lampedusa

E’ sempre più indispensabile una sede per i vigili del fuoco di Lampedusa, considerando il fatto che da diverso tempo, oltre al servizio di sicurezza assicurato all’aeroporto, il corpo espleta diversi interventi a favore della popolazione isolana. Proprio per questo motivo, il Comando provinciale, ha chiesto al sindaco l’individuazione di un terreno non superiore ai 7.500 metri quadrati dove potere allocare la nuova sede. Finora, però, tutto tace e, proprio per questo motivo, la Uil agrigentina ha deciso di chiedere al Prefetto Caputo, un incontro urgente per sbloccare la matassa.

“I vigili del fuoco a Lampedusa – dicono il segretario provinciale della Uil Gero Acquisto, Linda Bellia della Segretaria generale Uilpa di Agrigento e Antonello Di Malta segretario della Uil Pa Vigili del fuoco – necessitano di un’altra sede, oltre a quella ubicata all’interno dell’aeroporto perché, intanto, si è registrato un incremento di organico del corpo e, inoltre, nell’arco dell’anno, soprattutto di maggior flusso turistico, sono diversi gli interventi a cui sono sottoposti i vigili tanto da creare difficoltà gestionali e di funzionamento. Proprio per questo motivo occorre un’altra struttura che il Ministero dell’Interno finanzierebbe immediatamente a fronte di un terreno di proprietà del comune idoneo per ospitare il distaccamento terrestre. Il prefetto è sempre vicino alle problematiche del territorio agrigentino e, proprio per questo motivo, chiediamo un incontro urgente, magari alla presenza del sindaco delle Pelagie, Salvatore Martello”.