Categorie
notizie

Frode sulle ambulanze a Canicattì, sequestro da 3 milioni per un’associazione di volontariato

Frode sulle ambulanze a Canicattì, sequestro da 3 milioni per un’associazione di volontariato

Frode milionaria alla sanità agrigentina: mani su una ricca dote finanziaria dietro lo schermo di una associazione di volontariato e di una attività di trasporto dei malati in ambulanza. La Guardia di finanza di Agrigento, su disposizione del procuratore Luigi Patronaggio e del sostituto Chiara Bisso, ha eseguito il decreto di sequestro preventivo di beni per 3.757.604 euro emesso dal gip Francesco Provenzano, nei confronti di 2 responsabili di una associazione di volontariato di Canicattì che ha beneficiato di ingenti finanziamenti pubblici erogati dall’Azienda sanitaria provinciale di Agrigento.I 2, marito e moglie, sono indagati per truffa ai danni dello Stato ed evasione fiscale. Tra i beni sequestrati tredici auto, compresi 2 Suv, e nove immobili. Al centro delle indagini l’associazione di volontariato «Sicania soccorso» e l’omonima impresa individuale, entrambe attive nel settore sanitario. Sarebbe stato accertato che i 2, titolari di un’attività d’impresa a fine di lucro, attraverso l’apparenza giuridica

Il post intitolato: Frode sulle ambulanze a Canicattì, sequestro da 3 milioni per un’associazione di volontariato è stato inserito il 2021-03-15 08: 44: 49 dal sito online (gds.)

Leggi

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo