La Fortitudo Agrigento batte Bergamo

La Fortitudo Agrigento batte Bergamo

In un PalaMoncada che omaggia Kobe Bryant la Fortitudo Agrigento ha affrontato Bergamo dell’ex, Ruben Zugno. Non era una partita semplice, ed i biancazzurri lo sapevano già. 

 Coach Cagnardi ha dovuto rinunciare al migliore marcatore, ovvero Christian James. Dopo un avvio non semplice, Agrigento, sale in cattedra e vince con il risultato di 85 a 65. In partita coach Cagnardi, sceglie: Ambrosin, Pepe, Easley, De Nicolao e  Chiarastella.

I biancazzurri aprono con De Nicolao, ma al play risponde l’ex, Zugno.  In difesa, Agrigento, alza il muro con Easley e Rotondo ma Carrol trova spazio. Il capitano, Albano Chiarastella, si invola e trova il vantaggio: 11-8. Bergamo non arretra, Allodi trova il 15 – 15. Zugno distribuisce assist e Agrigento prova a reagire con i con i canestri di Simone Pepe. Il secondo quarto si apre con il canestro di Paolo Rotondo. Bergamo torna ai…

Redazione

In un PalaMoncada che omaggia Kobe Bryant la Fortitudo Agrigento ha affrontato Bergamo dell’ex, Ruben Zugno. Non era una partita semplice, ed i biancazzurri lo sapevano già. 

 Coach Cagnardi ha dovuto rinunciare al migliore marcatore, ovvero Christian James. Dopo un avvio non semplice, Agrigento, sale in cattedra e vince con il risultato di 85 a 65. In partita coach Cagnardi, sceglie: Ambrosin, Pepe, Easley, De Nicolao e  Chiarastella.

I biancazzurri aprono con De Nicolao, ma al play risponde l’ex, Zugno.  In difesa, Agrigento, alza il muro con Easley e Rotondo ma Carrol trova spazio. Il capitano, Albano Chiarastella, si invola e trova il vantaggio: 11-8. Bergamo non arretra, Allodi trova il 15 – 15. Zugno distribuisce assist e Agrigento prova a reagire con i con i canestri di Simone…


fonte