Figli a ‘scuola’ di spaccio NOMI Inchiesta chiusa, 12 indagati


CATANIA – Le tradizioni vanno tramandate. Così come le professioni. Una regola antica, quanto attuale, che è messa in pratica anche dalle organizzazioni criminali. Gli inquirenti, infatti, hanno scelto di chiamarla Eredità l’operazione che ha smembrato due gruppi dediti allo spaccio nella zona del campo scuola di Picanello. Per i dodici indagati, finiti in manette lo scorso 22 ottobre, è arrivato già l’avviso di conclusione rilevazioni firmato dal pm Rocco Liguori. I militari dell’arma hanno installato diverse telecamere tra Via Timoleone e Via Maria Gianni e così hanno scoperto che ‘il mestiere’ dello spacciatore il padre lo aveva insegnato, quasi fosse un vanto, al figlio. Nell’inchiesta, infatti, è coinvolto nell’inchiesta anche un minore di 14 anni, sorpreso a vendere stecchette. Un’indagine che fotografa un’emergenza sociale. La repressione, infatti, serve a poco quando nell’educazione …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Figli a ‘scuola’ di spaccio NOMI Inchiesta chiusa, 12 indagati


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer