Derby amaro per la Fortitudo Agrigento: sconfitta a Trapani

13
Derby amaro per la Fortitudo Agrigento: sconfitta a Trapani
Derby amaro per la Fortitudo Agrigento: sconfitta a Trapani

Agrigento
“mastica” amaro, il derby del PalaConad va al Trapani di coach Parente.

La
Fortitudo Agrigento ha guidato, per buona parte, il match ma nel finale sono
stati i padroni di casa a vincere d’astuzia e cinismo. Al termine della
partita, vincono i granata 63 – 56.

In
partita, è la Fortitudo Agrigento a partire meglio, guizzo di Ambrosin e De
Nicolao ed i biancazzurri provano a guidare il match. Trapani non sta a
guardare, servono i canestri di Mollura e Palermo per portare in equilibrio la
partita. Il primo quarto si chiude ad opera di Agrigento: 14 – 15.

E’ un
secondo quarto fatto di giocate importanti, la prima è quella di Giovanni
Veronesi. Il neo arrivato in casa Agrigento spezza il ritmo di Trapani con una
tripla. In casa granata Mollura subisce fallo, dalla lunetta è due su due.
Easley mostra i muscoli e serve bene Chiarastella, canestro per Agrigento. I
biancazzurri trovano ancora un ispirato Giovanni Veronesi: 22-28. La squadra di
coach Cagnardi alza il muro e porta via anche il secondo quarto: 27-32.

Nel
terzo quarto perde palla De Nicolao, Palermo la recupera e serve Corbett:
canestro. James prova la tripla ma sbilanciato trova il ferro, recupera
Spizzichini assist per Renzi: canestro. Coach Cagnardi chiama minuto di
sospensione. Trapani costruisce il vantaggio, Renzi spara una tripla e non
sbaglia: +1 dei padroni di casa. Nel peggior momento di Agrigento, coach Cagnardi
trova un super Pepe: tripla e contro sorpasso biancazzurro. De Nicolao
suggerisce per Easley, canestro. La Fortitudo torna al comando del match. A
regalare il vantaggio a Trapani è ancora Renzi, canestro più fallo: vantaggio.
Ambrosin subisce fallo dalla lunetta è due su due.  Il terzo quarto è vinto ancora da Agrigento:
45 a 47.

L’ultimo
quarto si apre con i canestri di Trapani, Agrigento torna ai punti e lo fa con
la forza di Giovanni De Nicolao. Trapani prende campo e torna in vantaggio. Ad
accorciare le distanze, per Agrigento, ci pensa Easley su assist di
Chiarastella. Subisce fallo Simone Pepe, dalla lunetta è due su due. Partita
equilibrata fino all’ultimo, Corbett subisce fallo da Ambrosin dalla lunetta è
uno su due. Trapani torna al comando ed alla fine vince una partita più che mai
equilibrata.

2B Control Trapani:Lamarshall
Corbett 21 (4/7, 1/4), Marco Mollura 16 (6/9, 0/0), Andrea Renzi 14 (2/6, 2/4),
Matteo Palermo 7 (2/2, 0/2), Gabriele Spizzichini 3 (0/2, 0/1), Kenneth Goins 2
(1/6, 0/0), Federico Bonacini 0 (0/1, 0/1), Curtis chinonso Nwohuocha 0 (0/3,
0/0), Luciano Tartamella 0 (0/0, 0/0), Alessandro Ceparano 0 (0/0, 0/0), Tommy
Pianegonda 0 (0/0, 0/0), Marko Dosen 0 Fortitudo
Agrigento
: Lorenzo Ambrosin 13 (4/6, 1/7), Tony Easley 9 (4/8, 0/1), Simone
Pepe 9 (2/2, 1/5), Albano Chiarastella 9 (4/8, 0/1), Giovanni De nicolao 7
(3/6, 0/1), Giovanni Veronesi 6 (0/0, 2/3), Christian James 3 (1/5, 0/3),
Samuele Moretti 0 (0/0, 0/0), Paolo Rotondo 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Cuffaro 0
(0/0, 0/0), Alessandro Moricca 0 (0/0, 0/0), Umberto Indelicato 0 (0/0, 0/0)

Parziali: (14-15, 13-17, 18-15,
18-9).

Arbitri: Andrea Masi di Firenze; William
Raimondo di Scicli; Andrea Longobucco di Ciampino

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui