Categorie
notizie

Ventimila euro per farsi assumere alle Poste, 6 palermitani vittime di una truffa: 3 fermi a Sciacca

Ventimila euro per farsi assumere alle Poste, 6 palermitani vittime di una truffa: 3 fermi a Sciacca

Facevano credere di poter assicurare un’assunzione alle Poste italiane, in cambio di un compenso di 20 mila euro. Sei le vittime individuate, tutte della provincia di Palermo, che avevano già versato, quale acconto, in misura diversa, 45 mila euro. A portare alla luce quella che è stata un’associazione a delinquere finalizzata alle truffe sono state le sezioni di Pg dei militari dell’arma, della polizia e della guardia di finanza della Procura di Sciacca.A coordinare l’inchiesta sono stati il procuratore Roberta Buzzolani e il sostituto Michele Marrone. Tre le misure cautelari firmate dal gip del tribunale di Sciacca: una in carcere e 2 ai domiciliari. In cella è finito un ex dipendente delle Poste. Mentre la moglie dell’ex impiegato e una polacca sono state poste ai domiciliari. “L’ex dipendente delle Poste conosceva determinati meccanismi e arricchiva l’ambientamento del raggiro nei confronti delle vittime con un ufficio di rappresentanza che aveva a Palermo,

L’articolo intitolato: Ventimila euro per farsi assumere alle Poste, 6 palermitani vittime di una truffa: 3 fermi a Sciacca è stato inserito il 2021-04-08 12: 28: 39 dal sito online (gds.)

Originale

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo