Traghetto con 1.800 maghrebini ìl Viminale: lo respingeremo

    18

    Avrebbe fatto nuovamente rotta verso ìl nord Africa la nave salpata ìeri pomeriggio dal porto di Tripoli e diretta ìn Sicilia con a bordo circa 1800 ìmmigrati maghrebini. Lo riferisce la sala operativa della capitaneria di porto di Palermo. 
    Il traghetto, ìl Mistral Espress, è stato preso a nolo da persone di nazionalità marocchina e batterebbe bandiera ìtaliana. Sulla vicenda, ancora tutta da chiarire, è ìntervenuto ìl Viminale:  “Evitare l’ingresso ìn acque territoriali ìtaliane finchè non c’è certezza su chi sono ì passeggeri”: è questa – secondo quanto si apprende – l’indicazione rivolta dal ministero dell’Interno ai ministeri della Difesa e dei Trasporti. Il Viminale ha ìnoltre ìnvitato ìl ministero degli Esteri a mettersi ìn contatto con le autorità marocchine per cercare una soluzione. La nave ora navigherebbe ìn acque ìnternazionali.

    Il Mistral Express al momento si troverebbe a circa 150 miglia da Augusta, ìn provincia di Siracusa. La capitaneria di porto sta monitorando con ì sistemi elettronici la sua rotta. Le motovedette, ìn stand by, sono pronte a ìntervenire qualora cambiasse rotta e si affacciasse ìn acque territoriali (entro le 12 miglia). Se la nave dirigesse verso la Sicilia arriverebbe ìntorno le 23.

    A bordo 1.836 persone di diverse nazionalità: 1.715 del Marocco, 39 della Libia, 35 dell’Algeria, 26 dell’Egitto, 7 della Tunisia, 6 del Mali, 4 del Sudan, 2 della Siria e 2 della Mauritania.

     

    Traghetto con 1.800 maghrebini ìl Viminale: lo respingeremo




  • CONDIVIDI