“Ho bisogno un cavallo veloce per duemila metri”, e arrivava il carico di droga (FOTO) (VIDEO)

Nelle intercettazioni i grossisti della droga parlavano in codice. E così l’unità di misura era il cavallo. Tra le tanti attività dei fornitori di hashish e cocaina c’erano anche le corse al trotto, specie quelle clandestine.

E così utilizzavano il linguaggio in codice per sperare di ingannare gli agenti di polizia.

E così i poliziotti il 5 aprile del 2016 sentivano Giuseppe Bronte che parlava con Pasqualino Urso, entrambi arrestati nell’operazione Palermo o leggi originale
“Ho bisogno un cavallo veloce per duemila metri”, e arrivava il carico di droga (FOTO) (VIDEO)


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer