Frutta, onoranze funebri e droga Piazza dello spaccio allo Sperone


PALERMO – C’era un gran viavai nel magazzino al civico 118 di via Luigi Bertett, allo Sperone. Era la base operativa, così dicono gli investigatori, di Antonino Chiappara, ai domiciliari con l’accusa di avere controllato la piazza dello spaccio per conto del boss Stefano Marino, capo della famiglia mafiosa di Roccella.

Un camion carico di cassette per la frutta e il furgone di un’agenzia funebre: erano insoliti i mezzi su cui veniva trasportata la droga. Era un tentativo, mal riuscito, di non dare nell’occhio. Qualcuno armeggiava, prendeva qualcosa e andava via in direzione di un altro magazzino, in via Oreto 382.

Una mattina i poliziotti eseguirono …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Frutta, onoranze funebri e droga Piazza dello spaccio allo Sperone


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer