Ztl notturna in centro, mano tesa ai residenti «ma non basta». Dai dehors allo street food: «Regole certe e visione del futuro»

La Ztl notturna che dovrebbe partire da fine novembre e che interesserà il centro storico di Palermo durante i weekend, cerca di dare risposte ai residenti e non solo, che ormai da molto tempo denunciano la scarsa vivibilità della zona. Nel fine settimana, dopo mezzanotte, i controlli diminuiscono e le strade si riempiono di auto in sosta abusiva nelle isole pedonali, davanti ai portoni di persone costrette in casa. I vigili non riescono a sopperire a tutte le richieste e c’è già chi ha deciso di andare via e spostarsi in un’altra zona. Dopo l’intervento del prefetto che è sceso in campo per dopo gli appelli dei residenti il provvedimento ha subito un’accelerazione anche se si è portato dietro incertezze e polemiche da parte dei commercianti. La Confesercenti vede un «rischio desertificazione».

Da tempo infatti si sta studiando e mettendo a …
Leggi anche altri post su palermo o leggi originale
Ztl notturna in centro, mano tesa ai residenti «ma non basta». Dai dehors allo street food: «Regole certe e visione del futuro»


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer