Agrigento

Vita notturna violenta e chiusura anticipata dei locali, il Municipio pronto a resistere nel giudizio…

#Agrigento

Il Comune non sembra essere intenzionato a fare nessun passo indietro. Gli orari di somministrazione delle bevande alcoliche e di chiusura dei locali della vita notturna quelli resteranno – così come disposto dall’ordinanza sindacale – fino a fine aprile. Lo si evince dal fatto che da palazzo dei Giganti e stato nominato – per costituirsi e resistere in giudizio – l’avvocato Rita Salvago, funzionario specialista del 1º settore. 

Null’altro però il Municipio poteva fare, anche perché “i ricorrenti hanno chiesto, in conseguenza del danno subito quale lucro cessante, la sentenza del Comune al risarcimento da liquidarsi in via equitativa”. Ecco dunque che la nomina del legale di palazzo dei Giganti serve a chiedere “il rigetto della domanda attrice”.   

I titolari dei locali della vita notturna, tanto quelli del centro che quelli di San Leone, a metà novembre, avevano gia annunciato d’aver fatto appello – impugnando il provvedimento del sindaco Franco Micciché – al Tar Sicilia. 

Vita notturna violenta e chiusura anticipata dei locali: i titolari si rivolgono al Tar ed impugnano il provvedimento

Fra gli oppositori dell’ordinanza “anti vita notturna” non ci sono solo i titolari e i gestori di pub e chioschi, ma anche i loro fornitori e i dj. Tutti, a vari livelli, si lamentano contro i disagi dalle misure adottate dal Comune. E, nel caso di una decisione dei giudici amministrativi a loro favorevole, si dicono pronti ad avviare una causa contro palazzo dei Giganti per il risarcimento degli eventuali danni economici subiti.

Vita notturna pericolosa? La commissione per l’ordine e la sicurezza pubblica: i locali chiuderanno alle 2

Il provvedimento e stata firmata, all’inizio di novembre, dal sindaco, “per prevenire situazioni di aggregazione serale e notturne e conseguente disturbo alla quiete pubblica”.  


PAGN2931 => 2022-12-07 14:50:00

Agrigento

Show More

Articoli simili