“Violenza sessuale e condotte razziali”, pm chiede rinvio a giudizio


“Violenza sessuale e condotte razziali”, pm chiede rinvio a giudizio

Il pm della Procura di Agrigento, Elenia Manno, ha chiesto il rinvio a giudizio del 55enne agrigentino, operatore sanitario, indagato per violenza sessuale e reati inerenti a condotte razziali e discriminatorie nei confronti della moglie extracomunitaria. Lo riporta oggi il quotidiano La Sicilia. L’udienza preliminare dinanzi al gup è stata fissata al 2 marzo e, allora, l’avvocato Fabio Inglima Modica potrà scegliere se avanzare o meno la richiesta di rito alternativo. I reati contestati si sarebbero verificati fra maggio e settembre dello scorso anno. L’indagato – stando appunto all’accusa – avrebbe più volte aggredito fisicamente e verbalmente la donna, vessandola, umiliandola e impedendole di professare liberamente il proprio credo religioso. L’estate scorsa, la donna – già debilitata perché stava osservando il Ramadan – è stata portata al pronto soccorso ed ha riferito ai poliziotti d’essere stata aggredita.   


fonte