Vent’anni di pizzo, poi la denuncia "Neppure la morte ferma il racket"

    1

    La storìa dì due ìmprendìtorì della provìncìa dì Palermo testìmonìa che solo la denuncìa lìbera dal racket. Glì esattorì del clan mafìoso sono statì ammazzatì, ma qualcuno ha sempre preso ìl loro posto.

    leggi originale…

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui