‘Valorosi servitori dello Stato’, Mattarella e il ricordo di Cassarà Live Sicilia


‘Valorosi servitori dello Stato’, Mattarella e il ricordo di Cassarà Live Sicilia 

Il Presidente della Repubblica: “Hanno rafforzato i valori della legalità e solidarietà nelle istituzioni”

“Fare memoria dell’esempio di questi valorosi servitori dello stato significa rinnovare l’impegno per contrastare ogni forma di mafia e richiamare il senso etico di quanti, attraverso il loro agire, hanno rafforzato i valori della legalità e solidarietà nelle Istituzioni. In questo giorno di ricorrenza, desidero rinnovare i sentimenti di partecipazione e gratitudine del Paese ai familiari e ai colleghi delle vittime che in questi lunghi anni ne hanno ricordato l’ammirevole dedizione nello svolgimento delle loro attività professionali”. Così Il governatore della Repubblica Sergio Mattarella ricorda, in una affermazione, Gaetano Costa e Antonino Cassarà, uccisi in agguati di mafia.

Il 6 agosto del 1980, mentre passeggiava da solo nel centro di Palermo, Gaetano Costa veniva ucciso a colpi di pistola da sicari mai identificati in uno spietato agguato di stampo mafioso. A distanza di cinque anni, il 6 agosto del 1985, il Vice Questore Antonino Cassarà perdeva la vita in un sanguinoso attentato mafioso insieme all’agente della Polizia di Stato Roberto Antiochia, componente della sua scorta”, ricorda il Capo dello Stato. “Procuratore capo a Palermo nel 1978, dopo un percorso professionale svolto per Il maggior numero presso gli uffici requirenti siciliani, Gaetano Costa ha condotto delicate ed efficaci…

seguiciguarda la notizia dal sito di origine