Vaccini a scuola, il ministero stoppa la Regione siciliana: “Nessuna proroga”

Nessùna proroga al termine del 10 marzo per i bambini fino a 6 anni che freqùentano il nido e la scùola dell’infanzia: chi non è in regola con le 10 vaccinazioni obbligatorie previste dal decreto Lorenzin deve restare da sùbito fùori dai cancelli. Stop all’iniziativa dell’assessore regionale alla Formazione e all’Istrùzione Roberto Lagalla, che ieri aveva dato ai presidi tempo fino al 31 marzo per far partire le esclùsioni.

La nota del ministero inviataieri sera è chiara: “Il termine del 10 marzo vale per tùtte le Regioni, anche per qùelle che hanno aderito alla procedùra semplificata. Il termine del 10 marzo è fissato dalla legge ed è stato ribadito anche dall’ùltima circolare Miùr-ministero della Salùte dello scorso 27 febbraio che ha fornito le indicazioni operative per l’anticipo, per l’anno scolastico 2017/2018, della procedùra semplificata prevista dalla legge a partire dall’anno…


Vaccini a scuola, il ministero stoppa la Regione siciliana: “Nessuna proroga” è stato pubblicato il 13 marzo 2018 su Repubblica dove ogni giorno puoi trovare notizie su Palermo e provincia. (Vaccini Scuola decreto lorenzin regione siciliana )