Notizie

Una notte nelle catacombe di Siracusa, un viaggio nelle viscere della cristianità

Uno dei commenti ricorrenti dei visitatori nelle notti alle catacombe è l’impossibilità a   raccontare alcune emozioni, che vanno solo provate. Per il sedicesimo anno torna alla catacomba di San Giovanni a Siracusa “Strepitus Silentii … le notti delle catacombe”.  Solo sei serate quest’anno che avranno luogo nel rispetto delle disposizioni anticovid 19. Dopo il primo viaggio domenica scorsa, l’appuntamento è domani, venerdì 21, domenica 23 e venerdì 29 agosto. Un modo per scendere nella storia di Siracusa e della cristianità.

E raccontare la storia attraverso la voce di coloro che l’hanno abitata per secoli e ne hanno fatto uno dei cimiteri cristiani più grandi del mondo occidentale. Accompagnati dal suono di un flauto, per immergersi nell’atmosfera unica del mondo sotterraneo della Catacomba, per scoprirne angoli insoliti e suggestivi.  Una visita che consente momenti di riflessione sul percorso della vita cristiana all’interno del sito. Le catacombe, seconde per estensione ed importanza solo a quelle di Roma, rappresentano la più cospicua testimonianza monumentale della fede cristiana delle origini, e sono il tempio dei primi martiri.

Scendere sottoterra, al chiarore della luna, nel rispettoso silenzio del sito, Vivere un’esperienza unica: non il racconto della storia del sito archeologico, ma una storia teatralizzata con delle  voci narranti, affinché il percorso nel sottosuolo di Siracusa possa essere anche un momento di meditazione sulle nostre radici religiose, un’occasione per compiere un viaggio dentro di sé e riscoprire l’essenzialità delle cose, fuori dal caos e dalla routine della quotidianità. L’iniziativa, ideata da Kairós, aiuta a comprendere quanto significativa fu la realtà di Siracusa e della sua comunità cristiana in epoca romana. Ogni angolo della Catacomba è un’immersione nella stor

Approfondisci

Tags
Show More

Related Articles

Back to top button
Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker