Truffò con l’inganno un nonnino, arrestata a Belpasso

I Carabinieri della Stazione di Belpasso, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere divulgata dal G.I.P. del Tribunale di Messina, hanno arrestato Maria Crescimone, 44 anni, del posto.
La femmina, nell’ottobre del 2018, si era resa responsabile di un odioso reato commesso ai danni di un anziano, depredato con l’inganno dei suoi miseri averi.
In particolare l’anziano, che all’epoca dei fatti aveva la veneranda età di 89 anni, stava rientrando nella propria abitazione quando una femmina gli si pose davanti l’uscio di casa qualificandosi come un’impiegata comunale, addetta alla verifica del pagamento della tassa comunale sui rifiuti.
Il vecchietto, già scosso per l’asserito accertamento, aveva incautamente concesso alla femmina di seguirlo all’interno della propria abitazione dove quest’ultima, secondo un collaudato cliché, lo avvertiva del mancato pagamento della tassa comunale e che, conseguentemente, avrebbe …
Leggi anche altri post su Catania o leggi originale
Truffò con l’inganno un nonnino, arrestata a Belpasso


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer