Terreno usato per piantare marijuana: due arresti

La Polizia di Stato, a seguito di una laboriosa attività d’indagine, ha scoperto una vasta piantagione di marijuana e ha tratto in arresto due malviventi palermitani per il reato di coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti.

A svolgere le rilevazioni, coordinate dalla Procura della Repubblica di Termini Imerese ( P.M. Dott.ssa Gallucci), gli agenti del Commissariato di P.S. “Brancaccio”, i quali, sulla scorta di convergenti acquisizioni investigativee riscontri oggettivi, sfidando le avverse condizioni climatiche, una pioggia battente ed un’ostica morfologia dei luoghi, cioè una strada impervia e disconnessa, si sono spinti fino a Misilmeri, in contrada Don Cola/Masseria d’Amari, dove hanno rinvenuto e sequestrato un’estesa piantagione di Marijuana e tratto in arresto due palermitani, Prestigiacomo Vincenzo, 29enne e Rubini Antonino, 55enne, entrambi del quartiere Brancaccio, che di quella coltivazione avevano la disponibilità e ne curavano anche la …
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Terreno usato per piantare marijuana: due arresti


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer