Taranto e Termini Imerese, città gemelle uccise da una politica che non sa più che pesci pigliare

Taranto e Termini Imerese sono due città gemelle. Entrambe, sul piano industriale, sono figlie del boom economico degli anni sessanta, entrambe hanno vissuto e stanno vivendo la crisi sistemica del globalismo. Quel che sta accadendo in queste ore nella citta pugliese, con il futuro di quella che era la più grande acciaieria europea, risuona come l’eco di quel dramma industriale che riguarda la nostra Termini Imerese.

Sono parecchi i punti in comune tra le due crisi aziendali. I due indotti sono nati nello stesso periodo storico, la siderurgia a Taranto svolta nel 1961, mentre Sicilfiat debutta nel 1967. Le acciaierie di Taranto erano considerate il fiore all’occhiello dell’industria del ferro, almeno sino all’inizio di questo nuovo millennio. Altrettanto si può dire per la Palermo o leggi originale
Taranto e Termini Imerese, città gemelle uccise da una politica che non sa più che pesci pigliare


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer