Tangenti per lo sconto sulla Tares Dipendenti comunali condannati


PALERMO – Bastava pagare una tangente per ottenere uno sconto sulla Tares, la tassa per lo smaltimento dei rifiuti. Così ha sostenuto l’accusa che ha retto davanti al giudice per l’udienza preliminare.

Su richiesta del pubblico ministero Claudia Ferrari il gup Guglielmo Nicastro ha condannato gli impiegati comunali Antonino Borsellino, Gaspare Tantillo e Ida Ardizzone a cinque anni ciascuno di carcere.

Assolto l’imprenditore Luigi Lo Verso. Il suo legale, l’avvocato Vincenzo Lo Re, ha fatto emergere che nel suo caso non si trattava di tangenti. Lo Verso era stato raggirato. Si era rivolto agli imputati con la convinzione che fossero dei liberi professionisti che potevano seguire la sua pratica nel pieno rispetto delle regole. L’accusa verso di Lo Verso, che …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Tangenti per lo sconto sulla Tares Dipendenti comunali condannati


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer