Categorie
notizie

Taglia le orecchie al cane per “motivi estetici”, condannato a 4 mesi di reclusione

Taglia le orecchie al cane per “motivi estetici”, condannato a 4 mesi di reclusione

Foto d’archivio Denunciato dalle guardie zoofile dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) di Roma, il proprietario di un American Staffordshire è stato condannato a quattro mesi di reclusione e al pagamento delle spese processuali per aver fatto tagliare le orecchie al proprio cane per motivi “estetici”. Lo rende noto l’Oipa spiegando che “la denuncia è partita dopo i controlli effettuati durante una manifestazione canina nell’ambito dell’operazione Dirty Beauty (Bellezza sporca) condotta dagli agenti dell’Oipa, in prima linea in tutta Italia nel contrastare queste pratiche crudeli e illegali».All’Amstaff, riferisce l’Oipa, “erano stati tagliati i padiglioni auricolari. Per poter far ammettere il cane alla manifestazione era stato esibito un certificato veterinario che giustificava la mutilazione per motivi di salute dell’animale”. “La nostra indagine di polizia giudiziaria, condotta con la collaborazione militari dell’arma del Nas di Salerno, ha verificato che il certificato veterinario esibito era falso”, spiega Claudio Locuratolo, coordinatore provinciale delle guardie zoofile Oipa

Il post intitolato: Taglia le orecchie al cane per “motivi estetici”, condannato a 4 mesi di reclusione è stato inserito il 2021-03-26 18: 26: 24 dal sito online (gds.)

Leggi

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo