Sub a Lampedusa per recuperare relitto e cadaveri

I sub della Guardia costiera sono arrivati a Lampedusa (Ag) e oggi dovrebbero iniziare le immersioni nel tratto di mare, a circa un miglio dall’isola dei Conigli, dove sabato pomeriggio si è verificato il naufragio di un barcone partito dalla Libia con circa 170 persone a bordo. La Guardia costiera, con l’aiuto dei pescatori di Lampedusa, ha rinvenuto una traccia sonar che potrebbe coincidere con l’imbarcazione affondata che dovrebbe trovarsi a circa 40 metri di profondità. Il Rov del nucleo sommozzatori della Guardia costiera darà ribadisce se si tratta effettivamente della barca e se intorno vi sono cadaveri. A coordinare anche questa fase di ricerche è il procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, che nelle ore immediatamente successive alla tragedia ha aperto un fascicolo d’inchiesta. Al momento sono cinque le salme recuperate. I dispersi sarebbero una quindicina.

Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Sub a Lampedusa per recuperare relitto e cadaveri


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer