Stragi, pentiti, servizi segreti E quella femmina catanese al Csm


CATANIA – Servizi segreti, mafia e alcune ombre sulla strage di Capaci passano da Catania, città dove si incrociano i rapporti tra Giovanni Peluso

(nome svelato dal Fatto), poliziotto indagato dopo le accuse del pentito Riggio e una femmina – secondo quanto risulta a LiveSicilia – che lavorava al Csm fino al 2002, con un passato, probabilmente, anche nel mondo politico.

La Procura di Caltanissetta sta provando a mettere in fila – chiusa nel massimo riserbo – le tessere di un puzzle che potrebbe riscrivere le verità degli ultimi decenni sull’attentato che è costato la …
Leggi anche altri post su Palermo o su Catania o leggi originale
Stragi, pentiti, servizi segreti E quella femmina catanese al Csm


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer