Categorie
notizie

Stop ai gadget che inneggiano alla mafia, la proposta di un consigliere di Ragusa

Stop ai gadget che inneggiano alla mafia, la proposta di un consigliere di Ragusa

Stop alle immagini, ai gadget e agli slogan che standardizzano una immagine della Sicilia arretrata ed inneggiano alla mafia. È questo il senso della proposta del consigliere comunale di Ragusa del Pd, Mario D’Asta che sollecita una iniziativa non solo locale per bloccare la diffusione di gadget e immagini che feriscono la Sicilia e chi la mafia l’ha combattuta e va avanti a combatterla.«La Sicilia è cultura, arte, accoglienza, enogastronomia, e nel 2021 non possiamo permettere che i turisti caratterizzino la nostra isola meravigliosa con immagini di mafia e gadget che riprendono una visione antica e standardizzata di cui noi vogliamo liberarci», spiega Mario D’Asta che non vuole fermarsi alla semplice denuncia del fatto. «Questa iniziativa nasce da una riflessione su Ragusa. La questione riguarda la vendita di gadget con frasi ‘mafiose’, magliette e calamite che che inneggiano alla mafia e non riguarda solo Ragusa. Perché i turisti, devono acquistare questi

Il post intitolato: Stop ai gadget che inneggiano alla mafia, la proposta di un consigliere di Ragusa è stato inserito il 2021-03-02 09: 37: 42 dal sito online (gds.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo