Notizie

Statue di immagini sacre fra i rifiuti, dopo gli oltraggi è il tempo dell’inciviltà … e della vergogna

Ci sono realtà – Morreale, nel Palermitano, qualche anno fa, ne fu l’esempio – dove le statue della Madonna, di Padre Pio e di Santa Rosalia riuscirono a fermare i rifiuti. Strade invase dalla spazzatura si trasformarono, all’improvviso, in luoghi di devozione e dunque tornarono ad essere linde e pulite. Non è lo stesso, invece, a Favara dove sono proprio le statue – raffiguranti immagini sacre – che compongono gli immondezzai. Uno in maniera specifica. Fra i rifiuti, abbandonati accanto ai cassoni per la raccolta dei vestiti, in via Aldo Moro, nei pressi della villetta comunale, ci sono difatti pure loro: una statua che pare essere di Padre Pio e una del Sacro cuore di Gesù. Sembrano. Sembrano, perché non hanno più la testa. 

 

Statue di circa 30 centimetri e, a poca distanza, pure dei piedistalli. Tutto fatto a pezzi. Statuette che, al solo vederle in mezzo ai sacchi abbandonati di rifiuti,

 » 

Show More