Spadafora, un 42enne spira dopo essere stato fermato. Carabinieri erano intervenuti dopo richiesta della compagna

Nella decorsa nottata, i Carabinieri della Compagnia di Milazzo sono intervenuti, su richiesta al 112NUE, nel comune di Spadafora presso l’abitazione di una femmina che aveva segnalato la presenza minacciosa, nei pressi della propria casa, del ex-compagno in evidente stato di agitazione psico-fisica.

Dopo essere stato immobilizzato a seguito dell’intervento dei militari operanti, l’uomo – L.E. 42enne originario di Messina ma da anni che vive a Spadafora – accusava un malore per il quale veniva soccorso, sul posto, da 2 ambulanze del 118, prima di morire. La salma è stata trasferita, in attesa dell’esame autoptico, presso l’obitorio dell’Ospedale Policlinico di Messina. Le rilevazioni sono svolte dalla Procura della Repubblica di Messina che si avvale del personale del Comando Provinciale Carabinieri.

(Fonte: Comando provinciale dei militari dell’arma di Messina)

Leggi originale
Spadafora, un 42enne spira dopo essere stato fermato. Carabinieri erano intervenuti dopo richiesta della compagna


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer