Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai “Volontari di Strada”

47
Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai
Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai “Volontari di Strada”

Una lettera, ovviamente su carta rimediata chissà come. Le parole, scritte ordinatamente in stampatello. La sua storia, che ometteremo per proteggerla, e quella richiesta, inoltrata ai “Volontari di Strada”: aiutatemi, non possiedo vestiti né biancheria, non so più come fare. Una vicenda che sarebbe come tante ve ne sono purtroppo, se non si consumasse all’interno di un carcere.

A lanciare l’appello, da dietro le sbarre del carcere “Pagliarelli” è una donna agrigentina – di cui omettiamo le generalità – che ha raccontato ai “Volontari” di non aver nessuno ad assisterla. Non una famiglia, non parenti (il fratello sarebbe emigrato altrove), nessuno che può aiutarla anche economicamente, consentendole appunto di dotarsi di capi d’abbigliamento da indossare in carcere, dove è costretta ad indossare sempre lo stesso paio di pantaloni chissà da quanto.

“Abbiamo raccolto l’appello – spiega il presidente dell’associazione caritativa, Anna Marino – e provveduto a spedire…


fonte