Siracusa, buh contro un bambino durante la partita. L’allenatore: «Vergognoso, sono state alcune mamme»

Dei buh razzisti a un bambino di undici anni di colore. È successo domenica a Siracusa nella finale di un torneo per esordienti, classe 2007-2008. A essere preso di mira da alcune mamme della squadra avversaria è stato un ragazzino originario del Congo, che vive nel Siracusano da alcuni anni dopo essere stato adottato da una coppia di insegnanti. «Quegli ignobili insulti sono venuti da alcune persone dietro di me – narra Salvatore Giliberto, presidente e allenatore della Mediterranea, scuola calcio di Floridia per cui gioca l’undicenne, già molto promettente e sotto osservazione dell’Atalanta – C’erano alcune mamme, non sono riuscito a capire chi è stata. Per un attimo dalla panchina abbiamo pensato di abbandonare il campo, ma alla fine siamo andati avanti. Poi all’intervallo sono andato a chiedere …
Leggi originale
Siracusa, buh contro un bambino durante la partita. L’allenatore: «Vergognoso, sono state alcune mamme»


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer