Sicurezza ferroviaria: controlli nelle stazioni e lezioni a scuola da parte della Polizia di Stato

9
Sicurezza ferroviaria: controlli nelle stazioni e lezioni a scuola da parte della Polizia di Stato
Sicurezza ferroviaria: controlli nelle stazioni e lezioni a scuola da parte della Polizia di Stato

La Polizia Ferroviaria di Agrigento, nei giorni scorsi è stata impegnata su diversi fronti nell’attività di prevenzione e repressione di comportamenti pericolosi in ambito ferroviario.
In particolare, gli agenti della Polfer hanno attenzionato, con controlli mirati, la stazione di Agrigento Bassa, scalo che serve importanti e frequentatissime scuole superiori del capoluogo agrigentino. Nonostante l’impegno profuso dalla Polizia, attraverso il Progetto “Train to be cool”, nell’informazione sui pericoli, spesso inimmaginabili, dell’ambiente ferroviario (negli anni passati sono stati diverse le giornate formative organizzate con gli istituti della zona), ad Agrigento Bassa continuano a verificarsi episodi di attraversamento di binari e veri e propri bivacchi nei pressi della linea ferrata da parte dei tanti ragazzi, e non solo, che usano il treno per spostarsi da casa a scuola e viceversa. Qui, infatti, in due giorni di servizi finalizzati a reprimere i rischiosi fenomeni, la Polfer ha identificato 87 persone, controllato 80 bagagli ed elevato 8 contravvenzioni, di cui 6 a minorenni, per aver attraversato i binari.
Sul fronte preventivo, invece, questa volta “Train to be cool” ha fatto tappa alla primaria della Scuola “Ancelle Riparatrici”. Qui, 47 bambini hanno seguito con entusiasmo e partecipazione la speciale lezione sulla sicurezza in viaggio tenuto dai “maestri poliziotti”, per poi spostarsi, al termine della parte teorica, dalla classe alla stazione di Agrigento Centrale. Nello scalo gli alunni sono stati impegnati nella visita agli Uffici ed ai mezzi della Polizia nonché alla cabina del macchinista di un treno ed alla sala del Dirigente Centrale Movimento.
Una giornata particolare per i piccoli studenti che, attraverso il gioco, hanno non solo appreso regole fondamentali per la propria e l’altrui sicurezza ma si sono anche guadagnati sul campo il titolo di “aiutanti scelti” della Polizia di Stato.
Le parallele attività di prevenzione, negli istituti scolastici, e di repressione, dei comportamenti illeciti nelle stazioni, continueranno ad essere portate avanti dalla Polfer nel comprensorio agrigentino, anche nelle prossime settimane, al fine di educare i ragazzi al rispetto delle regole.