Serie D, il Messina parte male e il Troina espugna il Franco Scoglio

29
Serie D, il Messina parte male e il Troina espugna il Franco Scoglio
Serie D, il Messina parte male e il Troina espugna il Franco Scoglio

Messina – Un Troina cinico espugna il “F. Scoglio”. E al Messina restano le briciole. La squadra di Boncore gioca una partita intelligente: baricentro alto e ripartenze fulminee sfruttate al meglio. Al vantaggio iniziale di Fernandez risponde Crucitti, con un’ottima conclusione in controbalzo. Ma nella ripresa il Troina sfrutta al massimo una ripartenza tornando in vantaggio con il gol di Daqoune. Altro risultato di prestigio per i rossoblu. Che dopo il pareggio di Palermo fanno un’altra vittima illustre e continuano a sognare in chiave play off.

Il Messina parte col piede sull’acceleratore. Al 6′ Rossetti imbuca per Crucitti che viene steso dal portiere. L’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Poco dopo i padroni di casa si rendono nuovamente pericolosi. Palla in profondità per Rossetti che conclude. Calandra copre bene il suo palo respingendo. Al 17′ il Troina va a un soffio dal vantaggio. Camacho scodella per Fernandez, che a due passi dalla porta “cestina” a lato. Due minuti dopo il Messina si vede annullare il gol del vantaggio. Fragapane semina il panico sulla corsia laterale. Cross teso per Rossetti che insacca con un facile tap-in. Il guardalinee segnala un fuorigioco dubbio. Al 26′ Fernandez “borseggia” il pallone sulla trequarti. Conclusione respinta da Avella, ma è lo stesso attaccante del Troina a ribadire in rete. Il Messina non si abbatte e due minuti dopo si affaccia in area avversaria. Rossetti si destreggia in area, ma la sua conclusione viene respinta dalla difesa. Al 42′ i peloritani agguantano il pareggio. Cross di Cristiani per Crucitti che conclude di controbalzo e fulmina Calandra.

Nella ripresa si parte a ritmi blandi. Con le due squadre che non riescono a pungere. Al 60′ cross velenoso di Fragapane che non trova nessuno pronto alla battuta a rete. Sul ribaltamento di fronte c’è la conclusione di Fernandez che viene respinta da un difensore peloritano. Al 68′ ci prova Cristiani, ma il portiere respinge in corner. Sul calcio d’angolo conclusione al volo di Crucitti salvata da un ottimo intervento di Calandra. Da qui parte il contropiede del Troina. Al 70′ Masawoud, da poco subentrato a Bamba, divora i metri a sua disposizione e imbecca Daqoune. Il calciatore del Troina con freddezza insacca alle spalle di Avella. Zeman prova a dare una scossa alla squadra. Entra Manfrè al posto di Sampietro. Ma la musica non cambia. Il Troina, molto ordinato, gestisce la partita senza affanni. Al 44′ viene espulso Daqoune per somma di ammonizioni dopo una trattenuta evidente. Al tramonto del match c’è un’ultima occasione a favore dei peloritani. Conclusione di Rossetti respinta dal portiere. Sulla ribattuta lo stesso attaccante peloritano viene steso in area. Ma l’arbitro lascia giocare. E il triplice fischio fa esplodere la gioia del Troina.