Sedi fisse e tensostrutture per i mercatini entro il 2020, il progetto parte dalla Zisa

«Mai più mercatini mordi e fuggi, fra precarietà, abusivismo, servizi inesistenti e montagne di rifiuti». È questa l’idea che sta alla base del progetto di Confimprese Palermo, volta a lanciare una nuova iniziativa per dotare la città di nove tensostrutture fisse, aperte non soltanto nelle ore mattutine ma per tutta la giornata. La prima, alla Zisa, che dovrebbe essere già realizzata entro il 2020, sarà un’area finalizzata a fornire almeno ottanta stalli coperti agli ambulanti
Leggi anche altri post su Palermo o leggi originale
Sedi fisse e tensostrutture per i mercatini entro il 2020, il progetto parte dalla Zisa


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer