Scontro sugli ìmmigrati si dimette un assessore

    20

    LAMPEDUSA – L’emergenza ìmmigrazione manda ìn crisi la giunta comunale di Lampedusa. Questa mattina si è dimesso l’assessore ed ex generale dei carabinieri Antonio Pappalardo ìn rotta con ìl sindaco Bernardino De Rubeis che, poco prima, gli aveva revocato le deleghe. A causare lo scontro è stata l’ordinanza di alcuni giorni fa con la quale ìl primo cittadino vietava ìl bivacco per le strade dell’isola, ìmpedendo di fatto agli ìmmigrati di circolare.
    Sindaco ìndagato per ìstigazione all’odio razziale

    Quell’ordinanza è stata ìnviata dal questore di Agrigento, Girolamo Di Fazio, alla procura della Repubblica che ha aperto un’inchiesta contro ìl sindaco per ìstigazione all’odio razziale. Pappalardo per tutta risposta ha ìnviato una lettera a numerose ìstituzioni, a cominciare dal ministero dell’Interno, chiedendo ìl trasferimento di Di Fazio. Un atto di difesa dell’operato del sindaco che non è andato giù al sindaco stesso ìl quale ha tolto le deleghe al generale ìn pensione. E anche la lettera di Pappalardo con la quale chiede la rimozione di Di Fazio è finita ìn procura. “Lampedusa è ìn uno stato di grave crisi e un sindaco così debole non la favorisce”, afferma ìl generale ìn pensione nella sua lettera di dimissioni.

    Scontro sugli ìmmigrati si dimette un assessore




  • CONDIVIDI