Scomparsa di Viviana Parisi, la rivelazione della cognata: “Ha avuto un esaurimento per il covid, passava dall’euforia alla depressione”


Scomparsa di Viviana Parisi, la rivelazione della cognata: “Ha avuto un esaurimento per il covid, passava dall’euforia alla depressione” 

7 Agosto 2020 11:31

Messina. Nuove rivelazioni sull’evento della sparizione di Viviana Parisi e del figlio Gioele, a parlare la cognata della donna: “Non aveva problemi con mio fratello, Secondo noi è solo spaventata, temiamo possa avere avuto uno shock dopo l’sinistro”

“Mia cognata è in stato confusionale e vaga, non è stata rapita, non aveva problemi con mio fratello o con qualcuno della famiglia. Secondo noi lei è solo spaventata. Non è stata molto bene nel periodo dei lockdown(la chiusura), lo so perché è stata pure a casa mia ed ho visto che era molto spaventata e depressa“. A dichiararlo Mariella Mondello, cognata di Viviana Parisi, la 43 enne scomparsa lo scorso tre agosto insieme al figlio di 4 anni, Gioele.

La cognata di Parisi, insieme ad un gruppo di amici è allo stato attuale impegnata nelle ricerche della 43enne nei pressi di Caronia, dov’è stata ritrovata la sua auto, e a Giardini Naxos, dove nei giorni passati alcuni cittadini del luogo ritengono di aver visto la donna. “Lei nel corso del periodo della massima diffusione del Covid-19 – prosegue la Mariella Mondello – è stata qui da noi. Era terrorizzata per il Covid oltretutto per Gioele. Ha cominciato a pregare, leggeva la bibbia. Ha avuto una sorta di esaurimento come possono testimoniare parenti e vicini ed è stata pure portata una volta all’ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto. Era molto instabile, passava da uno stato di euforia alla depressione e temiamo possa avere avuto uno shock dopo…

seguiciapprofondisci il post dalla fonte