Scenario Pubblico, in danza il ritorno alle origini. Dalla Gran Bretagna il misticismo di Humanhood.

Quando gli spettatori entrano a Scenario pubblico, i danzatori sono già in scena e si muovono. Così per la prima volta l’esibizione comincia persino prima del suo inizio. Non a caso lo spettacolo si intitola Zero: allusione al momento antecedente a quello in cui tutto ebbe inizio. In calendario, invece, si tratta già del secondo appuntamento di Maturità, il cartellone pensato in occasione del 15esimo anno dalla nascita della compagnia del coreografo Roberto Zappalà.

Un cerchio al centro designa il vero palco di Rudi Cole e Julia Robert Parès, fondatori della compagnia anglosassone Humanhood. Il gioco delle luci riesce ad alternare un senso di vuoto e di pieno, sperimentato in maniera più naturale dai coreografi direttamente in India
Leggi anche altri post su catania o leggi originale
Scenario Pubblico, in danza il ritorno alle origini. Dalla Gran Bretagna il misticismo di Humanhood.


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer