Scenario Pubblico, i 30 anni della compagnia Zappalà. La festa in danza con tre centri di produzioni nazionali

«Tre piccole cose». È così che il coreografo Roberto Zappalà definisce le coreografie del fine settimana a Scenario Pubblico che sono state annunciate con un brindisi dedicato ai trenta anni di vita della compagnia. Due ore di spettacolo, ripartite fra i tre principali centri di produzione nazionali della danza contemporanea: dalla emiliana Aterballetto alla milanese Dancehauspiù alla nostrana Zappalà.

«Dopo alcuni anni di attività, il centro di produzione diventa uno strumento importante e necessario», prosegue Zappalà rivolgendosi al pubblico. Poi il pensiero va subito a tutti i suoi danzatori: quelli attuali, beneficiari di una struttura consolidata e quelli degli esordi «che iniziarono a ballare quasi gratis». Per l’occasione, sul palco si esibiscono altre due compagnie e ce n’è per tutti …
Leggi anche altri post su catania o leggi originale
Scenario Pubblico, i 30 anni della compagnia Zappalà. La festa in danza con tre centri di produzioni nazionali


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer