Salvini a processo per il caso Open Arms, ok dal Senato


Salvini a processo per il caso Open Arms, ok dal Senato 

Via libera di Palazzo Madama al processo contro Matteo Salvini. Il tribunale dei ministri ha dato l’ok al procedimento giudiziario, con 149 voti, 141 i contrari e un solo astenuto; si tratta della senatrice del Movimento 5 Stelle Tiziana Drago, che ha motivato la propria scelta parlando di “corresponsabilità del governo Conte Uno in quella vicenda”.
Attraverso il sì all’autorizzazione a procedere nei confronti dell’ex ministro dell’Interno si apre così un nuovo procedimento a carico del leader leghista. Contro il capo politico del Carroccio, infati, non si è mosso solo il Tribunale del ministri di Palermo contro il leader leghista, bensì pure quello di Catania, questa volta per il caso della motonave Gregoretti della Guardia Costiera italiana; a tal proposito l’autorizzazione del Parlamento è arrivata un mese prima che l’Italia e il mondo si congelassero causa pandemia di covid-19. L’udienza preliminare del processo è fissata inizio autunno, in data 3 ottobre.
Il caso Open Arms risale a un anno fa, nelle ultime settimane di vita dell’allora governo gialloverde, quando per decisione del Viminale 164 migranti furono tenuti in stand-by a bordo della motonave della Ong spagnola per diciannove giorni. Per questo, il capo politico del Carroccio ora rischia di essere condannato per sequestro di persona. Il comandante dell’imbarcazione dell’Ong, nonostante l’indicazione dei “Place of Satefy” in Spagna e a Malta, rifiutò le destinazioni fornite, rimanendo al largo…