Salva famiglia durante la piena del fiume Dittaino. Paternò premia il gesto. «Non chiamatemi eroe»

«Non mi sento un eroe,  ho fatto solo il mio dovere dopo avere notato delle persone in grosse difficoltà. Quello che oggi mi rende felice è vedere il signor Pellegrino insieme a noi e con i suoi tre figli». A parlare è Danilo Tomasello, 30 anni, autotrasportatore paternese, autore di un salvataggio compiuto nella mattinata dello scorso 26 ottobre. Quando mentre era a bordo del suo autocarro ha soccorso, facendola salire sul proprio mezzo, un’intera famiglia di Aidone: Antonio Pellegrino e i tre figli Filippo, Benedetta e Lavinia (rispettivamente, di 22,18 e 16 anni). 

L’auto su cui viaggiavano era stata travolta dalle …
Leggi anche altri post su catania o leggi originale
Salva famiglia durante la piena del fiume Dittaino. Paternò premia il gesto. «Non chiamatemi eroe»


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer