Saguto: ex prefetto di Palermo mi chiese nomi degli amministratori

“Ho conosciuto Silvana Saguto perché mi occupavo della sua sicurezza, visto che si trattava di un soggetto ad alto rischio essendo emerso dalle indagini un progetto di attentato nei suoi confronti. I rapporti tra noi, nati appunto in quella circostanza, poi si intensificarono”. Lo ha detto l’ex prefetto di Palermo Francesca Cannizzo, imputata nel processo sul cosiddetto “Sistema Saguto”, in corso davanti al tribunale di Caltanissetta. Il processo ruota attorno alla gestione illecita della sezione misure di prevenzione del tribunale di Palermo durante la presidenza di Silvana Saguto, magistrato incolpato di corruzione e radiato dalla magistratura proprio a seguito dell’inchiesta. Il prefetto Cannizzo, difesa dagli avvocati Giuseppe Dacquì e Carmelo Peluso, questa mattina si è presentata in udienza per rendere dichiarazioni spontanee. “La Saguto – ha proseguito – chiese, fra i tanti rappresentati istituzionali, anche a me, se avevo qualche soggetto affidabile e di provata onestà da indicare per eventuali incarichi …
Leggi anche altri post su Caltanissetta o leggi originale
Saguto: ex prefetto di Palermo mi chiese nomi degli amministratori


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer