Notizie

Ryanair, nuove rotte, vecchie polemiche. La difficile ripresa di Birgi


Si sta concludendo l’estate più buia per l’aeroporto di Trapani Birgi. Le ripercussioni che l’emergenza Covid-19 ha provocato sullo scalo trapanese sono state pesanti. Doveva essere l’anno della ripresa, della luce in fondo al tunnel. Ma il Covid-19 ha messo in pausa tutto il lavoro di programmazione e le strategie che l’Airgest stava mettendo in campo per incrementare il traffico viaggiatori sul “Vincenzo Florio”.

Nonostante questo le ultime settimane si sono arricchiti di alcuni elementi che potrebbero essere determinanti per lo scalo trapanese per cercare di gettare le basi per il futuro.

Un futuro non certo semplice. Salvatore Ombra, che ha rifiutato le lusinghe del mondo politico ed è rimasto al vertice di Airgest, lo sa bene. Tenta in tutti i modi, però, di tenere alta l’attenzione sullo scalo e di riallacciare relazioni fondamentali. Tra tutte quella con Ryanair, la compagnia irlandese che anni fa fece la fortuna di Birgi. Ora gli irlandesi sono più interessati a Palermo, e questo non è un mistero, ma si tenta di contrattare su nuove rotte e nuovi progetti per Birgi. Il passato però non spiana la strada a nuovi accordi di co-marketing.

 » 

Show More