Rossi trattiene Maccarrone “Potrá dimostrare quanto vale”

Rossi, lo scorso anno Palermo e Sampdoria si giocarono in volata un posto per la Champions. Crede che anche quest’anno le due squadre potranno essere protagoniste?“Lo scorso anno, come quest’anno, Palermo e Samp non erano favorite ma seppero approfittare al volo dell’occasione. Dovrebbero ripetersi queste condizioni anche se è troppo presto per parlarne”.

Perché è troppo presto?
“Perché non è nemmeno finito il girone di andata. Perché solo a marzo gli obiettivi delle squadre saranno chiari. Perché c’è di mezzo il mercato che potrebbe cambiare qualcosa”.

A proposito di mercato, Maccarone è in partenza?
“Assolutamente no. Lui non ha mai chiesto di essere ceduto e il Palermo non vuole cederlo”.

A maggior ragione adesso che Pinilla ed Hernandez sono out?
“Maccarone avrà ancora maggiore possibilità di mettersi in mostra. Da quello che so lui è felice di restare a Palermo per dimostrare quanto vale e giocarsi sino in fondo le sue carte”.

Che mercato sarà quello del Palermo?
“Un mercato senza salvatori della patria. Noi non ci possiamo permettere di prendere Cassano o qualche altro giocatore di grido. Abbiamo preso i due sloveni e se dovessimo fare qualcosa d’altro sarebbe per un progetto futuro”.

Come ha visto Andelkovic e Kurtic?
“Sono ancora da scoprire sino in fondo. Per questa prima settimana più che loro ho allenato il loro interprete”.

Di Carlo dice che Pazzini sarà decisivo. È lui l’uomo da tenere d’occhio?
“La Sampdoria non è soltanto Pazzini. È una squadra pragmatica e solida formata da giocatori importanti”.

Rossi trattiene Maccarrone “Potrá dimostrare quanto vale”