notizie

Riviera dei Ciclopi, un grande palcoscenico magico per film celebri

Riviera dei Ciclopi, un grande palcoscenico magico per film celebri

Mitologia, letteratura e bellezze naturali hanno attirato molti registi a favore di la Riviera dei Ciclopi. Peccato che ne “L’Odissea” (1968), autentico capolavoro ispirato al poema omerico, Franco Rossi per esigenze produttive abbia girato le scene di Ulisse e Polifemo nella ex Jugoslavia. Proprio dall’invenzione omerica che i faraglioni di Aci Trezza siano gli enormi massi lanciati in mare dal Ciclope per affondare la traghetto di Ulisse in fuga, nasce il fascino di questa terra la cui bellezza nei decenni è stata purtroppo deturpata dal cemento. Agli albori del cinema, la mitologia suggestiona Georges Méliès che nel 1905 realizza “L’Île de Calypso: Ulysse et le géant Polyphème”. Creatore degli effetti speciali ante litteram, Méliès fa ricorso ai trucchi di magia realizzati nel teatro di posa senza venire in Sicilia. Ad Aci Trezza e Aci Castello furono girate nel 1914 diverse scene di “Capitan Blanco”, pellicola muta  diretta da Roberto Danesi e  Nino Martoglio (dal dramma

L’articolo intitolato: Riviera dei Ciclopi, un grande palcoscenico magico per film celebri è stato inserito il 2021-04-21 16: 10: 17 dal sito online (lasicilia.)

Approfondisci

Cerca da altre fonti:
Google

Yahoo

Related Articles