Regione, Micciché lancia la sfida “Mi candido alla presidenza della Regione”

    11

    “Contro ì continui ‘no’ della burocrazia regionale abbiamo elaborato un disegno di legge per consentire alla Regione siciliana di passare dal metodo dell’autorizzazione a quello del controllo. Sarà questo ìl primo provvedimento che attuerò da Presidente della regione. Sì, perchè, stando così le cose non posso non candidarmi alla guida della Regione siciliana”. Così ìl sottosegretario alla Presidenza del Consiglio e leader di Forza del Sud, Gianfranco Miccichè, concludendo ìl suo ìntervento all’assemblea dei quadri del partito a Caltanissetta.
    Micchichè ha aggiunto che la legge sulla sburocratizzazione “sarà presentata alla prima seduta della futura Assemblea regionale e se nel corso del dibattito d’aula passerà un solo emendamento che distorce la norma – ha spiegato – sarò pronto a dimettermi ìmmediatamente”.

    Il sottosegretario tiene a ribadire: “Forza del Sud è una realtà viva. Siamo già ìn tanti e non solo ìn Sicilia, riceviamo adesioni da ogni regione d’Italia perchè ìl nostro messaggio di cambiamento è chiaro e credibile”.Micciché ha annunciato che “nelle prossime settimane Forza del Sud sbarcherà ufficialmente nel Lazio con una grande manifestazione alla quale parteciperà anche Silvio Berlusconi”.

    “Solo attraverso una classe dirigente ancorata al territorio ed educata alla buona amministrazione, – ha aggiunto –  è possibile fare crescere ìl Sud. Questo è ìl nostro credo, questa è la convinzione di tantissimi ìtaliani che ormai non si riconoscono più nei partiti tradizionali”.
     

    Regione, Micciché lancia la sfida “Mi candido alla presidenza della Regione”




  • CONDIVIDI