Regione dovrà risarcire 12mln euro a Metalmeccanica Agrigentina-Cimolai

La sezione giurisdizionale del Consiglio di giustizia amministrativa presieduta da Claudio Contessa, ha accolto il ricorso in appello presentato dal gruppo Cimolai-Metalmeccanica Agrigentina e dichiarate illegittime le revoche delle aggiudicazione dei lavori di ristrutturazione dei bacini galleggianti di carenaggio (19000 e 52000 tonnellate) che si trovano nello specchio di mare del Porto di Palermo.

La Regione inoltre dovra’ risarcire i danni al raggruppamento di imprese per il mancato utile; “danno che i ricorrenti hanno quantificato in circa 12 milioni di euro, oltre gli interessi legali, la rivalutazione dal 2012 e le spese legali”, afferma Salvatore Falzone, legale delle due imprese“. Il Cga ha anche stabilito, in ordine al danno curriculare, che le imprese potranno considerare i lavori come eseguiti ed “ha ordinato alla Regione Siciliana di formulare un offerta risarcitoria entro 180 giorni”, ha concluso l’avvocato Falzone.

L’Ati Cimolai-…
Leggi anche altri post su Agrigento o leggi originale
Regione dovrà risarcire 12mln euro a Metalmeccanica Agrigentina-Cimolai


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer