Rapina ad un un distributore . Arrestato un pregiudicato

    67

    Giovanni Di Liberto Tratto in arresto Giovanni Di Liberto, 46enne pregiudicato palermitano di via Altofonte, subito dopo che questi, ieri a tarda sera, si era reso responsabile di una rapina a mano armata in danno del titolare di un distributore di carburante in via Messina Marine.
    L’arresto è avvenuto al culmine di un lungo inseguimento dispiegatosi lungo un cospicuo tratto della via Messina Marine e conclusosi in un vicolo dello Sperone dove il malvivente pensava di poter seminare i poliziotti.
    Intorno alle 23, la volante “Brancaccio” effettuava, come da consuetudine, un passaggio nei pressi delll’area di rifornimento carburante di zona aperta per turno, ieri sera l’Agip di via Messina Marine.
    Subito dopo avere fatto ingresso nell’area, i poliziotti sono stati raggiunti dal titolare del rifornimento che li ha informati della presenza di un  malvivente, nascostosi dietro una colonnina di benzina subito dopo avere commesso una rapina a mano armata.
    Il malvivente è montato velocemente in sella al suo scooter e si è allontanato per via Messina Marine.
    I poliziotti, dopo l’inseguimento, lo hanno bloccato con ancora indosso il berretto di lana e lo scaldacollo usati per travisare il volto nel corso della rapina e con una pistola “revolver” con 5 cartucce camerate in tamburo, particolare che lasciava intuire come Di Liberto fosse disposto a tutto pur di mettere a frutto la rapina.
    Contestualmente, veniva recuperato tutto il denaro sottratto al rifornimento, circa 300 euro che è stato riconsegnato alla vittima.
    Ulteriori accertamenti saranno effettuati nelle prossime ore, anche con l’ausilio di personale specializzato del Gabinetto regionale della polizia scientifica, per stabilire la provenienza della pistola utilizzata per la rapina.




  • CONDIVIDI