Ragusa, uccide la madre al culmine di una lite. Presa a pugni, spira dopo 20 giorni di agonia

Un uomo di 48 anni è stato arrestato a Ragusa con l’accusa di aver ucciso la madre, al culmine di una lite nata per futili motivi.

Nel corso della colluttazione l’anziana femmina sarebbe stata colpita più volte con violenza a mani nude dal figlio. È stata ricoverata in ospedale in condizione critiche, ma è morta dopo venti giorni di agonia.

Oggi i militari dell’arma di Ragusa hanno compiuto il provvedimento cautelare in carcere disposto dall’autorità giudiziaria verso del figlio 48enne. Maggiori informazioni saranno rese note in mattinata durante una conferenza stampa che si terrà alle 11 al comando provinciale di Ragusa.

Leggi originale
Ragusa, uccide la madre al culmine di una lite. Presa a pugni, spira dopo 20 giorni di agonia


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, privo di intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer